logo elabo bianco 20 anni

Questa settimana scocca l'ora X per GDPR. Da venerdì 25 maggio, infatti, in tutta l'UE entra in vigore il nuovo regolamento sul trattamento dei dati personali. Ne abbiamo parlato ampiamente in questi ultimi mesi, ma molte aziende (vicentine e non solo) hanno ancora dubbi da chiarire sull'argomento. Per questo riprendiamo la rubrica "GDPR in pratica" con cui prendiamo in esame i problemi concreti delle imprese. Nell'ultimo post avevamo parlato dei più comuni tipi di trattamento. Oggi vi forniamo la lista dei documenti da produrre e un riassunto sulle figure fondamentali previste da GDPR.

Cliccando qui potrete scaricare inoltre una check list con cui verificare se siete pronti a GDPR.

I documenti da produrre

Le figure della privacy

GDPR prevede che il titolare del trattamento (persona fisica o giuridica) individui soggetti che collaborano alla gestione dei dati.

Siamo a disposizione per offrirvi tutta la consulenza necessaria a mettere in regola la vostra azienda dal punto di vista della tutela dei dati e della privacy in vista della scadenza del 25 maggio 2018 e ad indicarvi la modalità per dotarvi dei documenti da produrre. Per qualsiasi informazione, contattaci. Ci trovi ad Arzignano, in provincia di Vicenza.

Come abbiamo già ricordato in un precedente post, una delle principali novità per le aziende nel 2018 riguarda il trattamento dei dati personali. Il prossimo 25 maggio, infatti, entrerà in vigore il nuovo regolamento europeo 2016/679 sulla privacy (Gdpr). La nuova norma comporta diversi cambiamenti che riguardano tutte le aziende. (E può rappresentare anche un’opportunità). La sua violazione, tuttavia, comporta pesanti sanzioni.

Nuove norme sulla privacy

Il nuovo regolamento ha l’obiettivo di garantire a tutti i cittadini dell’Unione pieno controllo sui propri dati personali. Al contempo uniformerà le norme dei Paesi membri in materia di privacy. Tra i suoi effetti, quindi, Gdpr favorirà la circolazione dei dati all’interno dell’Ue, oggi molto limitata a causa delle differenti legislazioni. Pur definendo regole stringenti, quindi, Gdpr diventerà anche un’opportunità strategica per le aziende.

Quali sono le novità introdotte?

Gdpr in Italia andrà a sostituire l’attuale “Codice in materia di protezione dei dati personali” e la Direttiva CE 95/46. Le novità principali riguardano:

Cosa cambia per le aziende?

Il nuovo regolamento 2016/679 comporta per le aziende che trattano dati personali (praticamente tutte!) diversi cambiamenti a livello organizzativo:

Retroattività e sanzioni

Le sanzioni per il mancato rispetto del regolamento sono particolarmente severe, comprese tra il 2 e il 4% del fatturato globale annuo dell’azienda che commette illecito. Per quanto riguarda la retroattività il Regolamento sancisce che non occorre rinnovare le richieste di consenso per il trattamento dei dati se questo è stato espresso secondo modalità conformi nella disciplina previgente.

Siamo a disposizione per offrirvi tutta la consulenza necessaria a mettere in regola la vostra azienda dal punto di vista della tutela dei dati e della privacy in vista della scadenza del 25 maggio 2018. Per qualsiasi informazione, contattaci. Ci trovi ad Arzignano, in provincia di Vicenza.

E_LABO SRL
Via dell’Industria 48/C int.1 - 36071 Arzignano (VI)
C.F. e P.IVA IT 03093450249 | REA VI - 298371
Tel: 0444 478406 | E-mail: e-labo@e-labo.it
Created by Hassel Omnichannel
crossmenu linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram