logo elabo bianco 20 anni

Torniamo a occuparci di prevenzione incendi. Il 4 ottobre 2022 è entrato in vigore il nuovo D.M. 21 settembre 2021 sulla gestione in esercizio e in emergenza della sicurezza antincendio. L’atto normativo sostituisce il precedente decreto del 10 marzo 1998. Una grande novità riguarda la cadenza dell’aggiornamento degli addetti antincendio. Infatti, la frequenza dei corsi di aggiornamento diventa quinquennale anziché triennale, come in precedenza considerato. Se sono trascorsi più di cinque anni dall’ultima formazione o aggiornamento al momento dell’entrata in vigore del decreto, lobbligo di aggiornamento deve essere adempiuto entro il 4 ottobre 2023.

Nuove denominazioni in base al rischio incendio

Come evidenziato in un precedente articolo, con il nuovo decreto ministeriale sono state introdotte nuove denominazioni per i percorsi formativi, suddividendoli in tre gruppi in base al livello di rischio dell’attività. Nel dettaglio:

Il nuovo decreto, inoltre, promuove l’utilizzo di metodologie di apprendimento innovative per la parte teorica dei corsi, incluso l’uso della formazione in videoconferenza. Tuttavia, per ogni livello di attività è richiesta una parte pratica da svolgere in presenza.

LEGGI ANCHE: Antincendio: novità su formazione e non solo

Corsi di aggiornamento addetti antincendio

Con la nuova suddivisione delle attività, anche i corsi di aggiornamento formazione per addetti antincendio sono suddivisi in tre tipologie in base al livello di rischio.
Per le attività del Livello 1, il corso di aggiornamento antincendio di tipo 1-AGG, della durata di 2 ore, si concentra sulle esercitazioni pratiche. I partecipanti si aggiornano sulle misure di sorveglianza e sull’uso degli estintori portatili, con una prova di spegnimento su apposito focolare.
Per le attività di Livello 2, il corso di tipo 2-AGG, della durata di 5 ore, comprende una parte teorica in aula, che riguarda gli argomenti del corso di formazione iniziale, ed esercitazioni pratiche. Si trattano i principi dell’incendio, la prevenzione, la protezione antincendio e procedure da attuare in caso di incendio. Infine, per le attività del terzo livello, il corso di tipo 3-AGG, della durata di 8 ore, include una parte teorica ed esercitazioni pratiche. Gli argomenti trattati sono selezionati dal corso di formazione iniziale e comprendono l’incendio, la prevenzione, la protezione antincendio e le procedure di intervento.

LEGGI ANCHE: Perché la formazione antincendio è un investimento strategico

Ogni quanto va aggiornato il corso antincendio?

Riepilogando, per gli addetti alla prevenzione incendi le scadenza da tenere a mente sono le seguenti:

Ricordiamo che i corsi antincendio sono obbligatori per tutte quelle attività con almeno un dipendente o collaboratore. Le novità riguardano anche noi formatori. I professionisti antincendio, per mantenere la qualifica di formatore in materia di prevenzione incendi nei luoghi di lavoro, devono svolgere corsi di aggiornamento entro cinque anni dal rilascio dell’attestato. L’aggiornamento quinquennale prevede almeno 16 ore per i docenti che erogano sia moduli teorici sia pratici, 12 ore per quelli che erogano solo moduli teorici e 8 ore per quelli che erogano solo moduli pratici. La partecipazione a corsi di base e seminari di aggiornamento può essere considerata come attività di aggiornamento per la parte teorica.

Scopri le prossime date dell’aggiornamento corso antincendio: consulta il calendario e prenota il tuo posto

NOTE

¹ Per approfondire: Decreto 2 settembre 2021, Criteri per la gestione dei luoghi di lavoro in esercizio ed in emergenza e caratteristiche dello specifico servizio di prevenzione e protezione antincendio

Ecco l'elenco dei corsi per conduttore di carrelli elevatori in programma da gennaio a marzo 2020. (Sono previsti anche due corsi al sabato). Maggiori info sul corso sulla pagina del nostro sito dedicata alla formazione per le attrezzature di lavoro.

Attenzione: nel primo trimestre del 2020 si prevede un numero di richieste particolarmente elevato. Scade infatti il rinnovo obbligatorio per tutti i carrellisti che hanno conseguito l’aggiornamento nel 2015. È perciò consigliabile contattarci con anticipo per prenotare.

Ricordiamo che il 12 marzo 2015 era il termine per effettuare la formazione obbligatoria prevista dall'Accordo Stato Regioni del 22/02/2012 sull'abilitazione all'uso di attrezzature di lavoro. La norma prevede l'aggiornamento obbligatorio ogni 5 anni.

Organizziamo anche corsi di aggiornamento ad hoc presso la vostra sede aziendale. Per potervi garantire la disponibilità dei nostri formatori nei giorni ed orari per voi più idonei suggeriamo, anche in questo, caso di contattarci subito per fissare la data. 

Gennaio:
20 Gennaio Orario 14.00-18.00
30 Gennaio Orario 14.00-18.00

Febbraio:
03 Febbraio Orario 14.00-18.00
07 Febbraio Orario 08.30-12.30
11 Febbraio Orario 08.30-12.30
21 Febbraio Orario 14.00-18.00

Marzo:
04 Marzo Orario 14.00-18.00
09 Marzo Orario 14.00-18.00
12 Marzo Orario 08.30-12.30
20 Marzo Orario 14.00-18.00

Corsi al sabato:
18 Gennaio Orario 08.30-12.30
28 Marzo Orario 08.30-12.30

Verifica la scadenza dei tuoi aggiornamento obbligatorio e contattaci per prenotare una data. Il numero di posti è limitato ed è prevedibile un picco di richieste nei prossimi mesi. 

Foto di Pashminu Mansukhani da Pixabay

E_LABO SRL
Via dell’Industria 48/C int.1 - 36071 Arzignano (VI)
C.F. e P.IVA IT 03093450249 | REA VI - 298371
Tel: 0444 478406 | E-mail: e-labo@e-labo.it
Created by Hassel Omnichannel
crossmenu linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram